IN RILIEVO

Dei vari falsi d'epoca delle monete dei Borbone, del regno Delle due Sicilie, si esamina un interessante esemplare del 10 tornesi 1819 a nome di Ferdinando I (già IV) di Borbone 1816-1825. La moneta, raffigurata nella figura seguente, è in...
In quest’articolo sarà esaminato un altro “mini-Stato”: si tratta del Principato di Andorra, che di recente ha iniziato la coniazione delle proprie monete in euro. Si tratteranno principalmente le prime emissioni per la normale circolazione, non prima di aver...
Carlo VIII di Valois re di Francia 1483-1498,entrò a Napoli il 21 febbraio 1495 alla testa di un potente esercito di 30.000 uomini e molti pezzi di artiglieria, praticamente senza combattere, il re Ferdinando II si rifugiò nel castello di Ischia.
I cavalli di Ferdinando II d'Aragona 1495-1496 ,della zecca di Brindisi sono monete di estrema rarità, si aggiunge un tipo inedito (figura 1) che presenta al R lo stemma della città in campo libero e non racchiuso dentro uno scudo come...
Dopo la trattazione delle emissioni in Euro dello Stato della Città del Vaticano e del Principato di Monaco, saranno esaminate ora le particolarità relative alle emissioni di un altro “mini-Stato”: la Repubblica di San Marino. Come sempre saranno preferite le...

STAY CONNECTED

0FansLike
324FollowersFollow

Forse non hai letto

Aes Rude

Nella penisola italica, e in particolare nelle regioni centrali e settentrionali rimaste escluse dalla colonizzazione ellenica, prima dell’utilizzo della moneta si sviluppò una fase negli scambi, antecedente all’utilizzo della moneta, in cui il metallo grezzo veniva utilizzato come bene preferenziale di scambio. Il metallo allora circolava in pezzi, di varie forme e dimensioni, che vengono comunemente definiti aes rude; con questo termine sono sempre stati indicati nella letteratura archeologica sia pezzi informi di metallo fuso, sia porzioni di barre metalliche o di pani circolari, tralasciando quasi costantemente di distinguere le diverse tipologie. Tuttavia proprio la forma e la regolarità di questi frammenti ha consentito già dai primi ritrovamenti di distinguerli dai resti di fusione e ha permesso di avvicinarsi a questo materiale con occhio diverso, aprendo così il dibattito su una questione che a tutt’oggi presenta ancora molti punti oscuri e questioni da approfondire.

Storia

Manuali Numismatica

Quaderni di Numismatica

Numismatica Mente è un portale di numismatica e storia. Articoli e approfondimenti scritti da collezionisti e studiosi di tutto il mondo. Se hai scritto un articolo di numismatica puoi inviarlo a redazione[at]numismaticamente.it