Prefazione Quaderni 2014/1

0
1901

Prefazione ai Quaderni di laMoneta 2014/1

cover
Cari Lettori, il numero che tenete tra le mani rappresenta una nuova avventura del network LaMoneta.it, ma –questa volta– sulla carta stampata.

A chi segue da tempo il nostro network questa iniziativa può sembrare inconsueta e non in linea con le nostre tradizioni editoriali. LaMoneta.it ha infatti, da sempre, operato esclusivamente online riuscendo a creare la più grande comunità numismatica e il piú aggiornato contenitore di informazione e punto di riferimento su internet per numismatica, cartamoneta, storia, archeologia etc.

I numeri del network sono impressionanti: limitandosi al forum, quasi 1.500.000 discussioni e circa 5.000 visite giornaliere.

Ma non solo i numeri dimostrano che la divulgazione della numismatica passa sempre di piú sul web. Nel suo editoriale su Il Giornale della Numismatica del maggio 2014, Come comunicare la Numismatica? Roberto Ganganelli si interrogava sulla difficoltà di coniugare la tempestività dell’informazione con i tempi necessari per la stampa di una pubblicazione periodica e degli scenari aperti dai social network, ebook, riviste digitali e altro. Leggere un professionista della carta stampata che asserisce che il futuro per la divulgazione e lo studio della Numismatica sarà sempre piú digitale mi convince che la strada intrapresa sia quella corretta. Lo stesso Giornale della Numismatica ha cessato le pubblicazioni in edicola da agosto 2014 e da settembre sarà solamente online con un nuovo portale.

Quasi tutte le iniziative di LaMoneta.it sono di successo e ampiamente utilizzate: il forum, i cataloghi online, la raccolta di documenti etc. Tuttavia mancava qualcosa che dimostrasse ulteriormente che il network non è solo uno strumento di divulgazione o svago ma anche un media scientifico (come già ampiamente dimostrato nei fatti, non certo solamente nelle parole!). Proprio con questa finalità, da fine 2013, esiste un nuovo portale pensato e organizzato per raccogliere i contributi piú significativi generati dalla nostra comunità online. Tale portale è organizzato a tutti gli effetti come una rivista. Esiste un comitato di redazione che seleziona e valuta il materiale proponendone la pubblicazione. Il materiale pubblicato proviene sia da contributi già apparsi sul forum ma anche dagli stessi autori che lo sottomettono per la pubblicazione. Gia oggi, il portale raccoglie decine di articoli di numismatica e storia fruibili da tutti.

Gli amanti della carta stampata non hanno però tutti i torti quando sottolineano che l’informazione online presenta alcuni svantaggi: minor autorevolezza, eccessiva liquidità del contenuto, fragilità dell’informazione che è facile possa andare perduta etc. Inoltre, specialmente nell’ambito accademico, molti autori preferiscono conferire i propri lavori a riviste e non a siti web.

Esiste comunque il rovescio della medaglia anche per la carta stampata. Spesso alcune opere sono pressoché introvabili in quanto stampate con tirature ridotte. I costi necessari per la stampa e gli aspetti logistici come la spedizione si riflettono anche sul prezzo finale per chi acquista; personalmente, credo che la chiusura di alcune gloriose riviste sia dovuto purtroppo anche a questo.

Questo volumetto nasce quindi come “esperimento” volto a soddisfare le differenti esigenze. L’idea è quella di raccogliere periodicamente gli articoli del portale e pubblicarli sfruttando sistemi di stampa on demand che garantiscono un basso costo di acquisto, la possibilità di stampare tutte le copie richieste (anche in futuro) e un codice ISBN.

I lettori che lo hanno in mano possono quindi assaporare il piacere di tenere in mano un libro di vera carta. Gli autori possono trovare gratificazione nel vedere un proprio lavoro a stampa oppure trovare soddisfatte le loro istanze documentali. E infine i navigatori del web potranno continuare a poter leggere e trovare le stesse informazioni sul nostro portale. Tutto questo unendo i vantaggi del web a quelli dell’editoria tradizionale.

Ci risentiamo al prossimo –spero– numero!

SHARE
Massimo si occupa della gestione tecnica dei cataloghi online del network. Come informatico ha infatti curato e gestita la creazione del wiki-catalogo nato nel 2003. Fra i suoi interessi la monetazione della zecca di Parma e in particolare lo studio delle varianti dei piccoli nominali di Ferdinando di Borbone.

NO COMMENTS