5 Anni di Osservatorio Rarità sull’euro

STATISTICHE SU 5 ANNI DI CIRCOLAZIONE DI MONETE EURO

0
9832

Era il 2 Ottobre del 2008 quando un utente del forum, “Skaterghost” diede vita ad “osservatorio rarità” con lo scopo aprire una discussione con fini statistici e di avere un quadro delle aree di effettiva circolazione delle monete Euro in Italia con la collaborazione degli utenti di LaMoneta.it.

Ecco uno screenshot di quel primo “storico” post……………

poat

La data di nascita dell’Osservatorio adesso è anche ricordata in una delle novità del forum, la “Timeline” che ripercorre tutte le date che hanno segnato la storia di LaMoneta.it

time

Il modo migliore per dare un idea di cosa è diventato nel tempo “Osservatorio Rarità”

è quello di elencare qualche cifra:

Numero totale pagine di discussione: 1045

Totale post: 15.982

Totale pagine discussione: 1056

Totale monete inserite: 12.724

Totale utenti con almeno 1 inserimento: 172

Curatori file: 4

Vediamo in dettaglio il numero di monete inserite annualmente in osservatorio a partire dagli ultimi 3 mesi del 2008:

grafico1

Così nel dettaglio:

2008: 90

2009: 873

2010: 1124

2011: 2242

2012: 3575

2013: 4815

Come si vede dal grafico il numero degli inserimenti è cresciuto annualmente in modo esponenziale, tale da rendere davvero impegnativo aggiornare il file per una sola persona, proprio per questo nel Settembre 2012 l’ideatore del progetto ossia “Skaterghost” ha passato la mano ad un Team formato da 4 utenti del forum:

Ciccio86, derek83, @ndy92 e MEDUSA51.

Un Grazie a Skaterghost per il suo contributo è doveroso, un contributo che comunque prosegue tuttora con consigli e suggerimenti sempre preziosi.

Altra cosa importante da dire prima di proseguire è che tutti i dati e le statistiche che verranno presentate fanno riferimento alla data del 31 Dicembre 2013 compreso.

L’elenco delle monete che possono essere inserite è riportato sempre nella prima pagina della discussione e nel corso del tempo ha subito varie modifiche dettate dalla quantità dei ritrovamenti delle varie tipologie di moneta.

In sintesi ecco quelle che sono le regole attuali, ossia al 31 Dicembre 2013…….

regole

Sempre col tempo si è dovuto regolamentare anche l’inserimento delle monete ritrovate all’estero ed in particolare dei 2 Euro commemorativi qui apro una piccola parentesi: i ritrovamenti “esteri” rappresentano una percentuale minima sul totale, assolutamente marginale e non in grado di falsare i dati complessivi che andremo a presentare, in molti casi sono stati sono comunque stati evidenziati nei grafici.

1

Una problematica che si è venuta a creare con l’inizio del 2013 è stata quella di identificare nel database le monete commemorative emesse dai singoli stati da quando le normative hanno permesso l’emissione di 2 monete all’anno più 1 di un eventuale emissione comune, problematica risolta indicando nelle tabelle del file le monete commemorative con A e B.

2

Funzionamento del file “moneterare” e lavoro dei curatori

Come premessa credo sia anche doveroso spiegare più in dettaglio come vengono raccolti i dati sui ritrovamenti e come questi vengono elaborati.

1° fase: l’utente che desidera contribuire al file dopo aver verificato che la moneta rientri nelle regole stabilite dai curatori deve postare il proprio ritrovamento nella discussione corredato da immagini della o delle monete, il tutto seguendo un semplice format, ecco un esempio:

Taglio: 5 cent

Nazione: Italia:

Anno: 2003

Tiratura: 1.844.000

Condizioni: BB

Città: Roma

Esempio anche qui……………

3

2° fase: il curatore dopo aver verificato che la moneta rientri nell’elenco di quelle da inserire provvede a registrare il ritrovamento indicando data, nome utente e tutti gli altri dati compilando la tabella “Riepilogo Ritrovamenti”.

4

La pagina del riepilogo è quella più importante del file, da qui partono tutti i dati che vanno ad aggiornare in automatico le altre pagine, in primis quella del”censimento”.

E’ proprio da qui che abbiamo estrapolato tutte le statistiche che andremo a proporvi.

Pagina del “censimento”……………..

5

Per concludere ancora qualcosa sul file “moneterare”………………..

Nel file potrete trovare anche 3 pagine dedicate agli utenti:

News

E’ la pagina dove viene inserito il nome di colui che per primo trova una singola moneta, per tipo e millesimo, a questa abbiamo agganciato recentemente una classifica “Top Segnalatori News” nella quale vedremo tutti coloro che hanno trovato almeno una “News”nel corso del tempo.

E per finire la storica pagina dei “Top Segnalatori” nella quale sono riportati i nomi di tutti gli utenti con almeno 1 post all’attivo, ovviamente ordinati in base al numero di ritrovamenti, questo senza mai dimenticare che inserire le monete in “Osservatorio rarità” non è una gara ma un modo per condividere i propri ritrovamenti e la propria soddisfazione per quelli più clamorosi ma non solo con chi ha la nostra stessa passione.

1

“Top segnalatori News”…………………..

2

Top Segnalatori……………..

3

STATISTICHE

Iniziamo con l’Italia vedendo prima di tutto quali sono le monete più difficili da reperire in circolazione vedendo prima le tirature:

4

Le tirature delle commemorative italiane…………….

5

La prima cosa che balza all’occhio è che la zecca di Roma a differenza della maggior parte delle altre ha sempre emesso tutti i tagli di monete per la circolazione e questo per chi colleziona il circolato è senza dubbio un fattore positivo, per la grande maggioranza degli altri stati sarà inevitabile avere ogni anno dei “buchi” in collezione perchè questa o quella zecca ha emesso solo una parte dei tagli in circolazione o addirittura nessuno limitandosi alle sole divisionali per i collezionisti.

Proviamo a fare una “classifica” delle 10 monete italiane più rare considerando la sola tiratura…………..

1°: 5 cent 2003…………………………….1.844.000

2°: 2 Euro CC EMU 2009……………..1.952.000

3°: 2 Euro 2009……………………………1.953.900

4°: 2 Euro CC 2009 Braille……………1.985.000

5°: 50 cent 2009……………………………2.453.900

6°: 2 Euro 2008…………………………….2.456.400

7°: 2 Euro CC 2010 Cavour……………3.941.000

8°: 10,20,50 cent e 1 Euro 2004……..4.925.000

Queste non sono tirature in base a cui una moneta può considerarsi rara eppure in alcuni casi trovare uno di questi pezzi in circolazione è una vera impresa, molti collezionisti in anni di ricerca non sono mai riusciti a trovare un 5 cent 2003 oppure un 50 cent 2007, le più ostiche in assoluto.

I motivi per cui questi ma anche altri pezzi sono particolarmente difficili sono diversi, con ogni probabilità molti rotolini sono ancora fermi e sigillati in attesa di distribuzione ,del resto anche adesso non è infrequente trovare monete del 2002 in conservazione qFDC, appena uscite dal rotolino ed in particolare proprio di questi 2 tagli.

E’anche possibile che una parte sia stata “tesaurizzata” da chi della numismatica fa una professione per rivendere le monete ma non si tratta sicuramente di quantitativi enormi, a mio parere il motivo principale è che non sono ancora state distribuite del tutto e qui mi riferisco in particolare ai pezzi da 50 cent, anche i millesimi 2011, 2012 e 2013 sembrano seguire la stessa strada.

Difficilini da trovare sono anche i 2 Commemorativi da 2 Euro emessi nel 2009: il Braille e l’EMU, con tiratura sui 2.500.000, o i 2 Euro 2007,2008 e 2009, con un po di pazienza però prima o dopo saltano fuori.

Come abbiamo detto nel corso del tempo le regole su quali monete potevano essere inserite sono cambiate spesso, soprattutto negli ultimi 18 mesi, alcuni pezzi italiani tra i più ricercati però sono sempre stati inseriti quindi abbiamo un dato abbastanza certo sulla loro circolazione, vediamo quali:

6

Gli altri tagli sono stati tolti dall’elenco delle monete italiane che potevano essere inserite quando si è capito che non era un problema trovarli in circolazione, tutti i dati sono comunque consultabili all’interno del file scaricabile dalla prima pagina della discussione.

Alcune considerazioni:

il 10 cent 2004 non è sicuramente una moneta difficile da trovare.

Stessa cosa il “Braille”, prima o dopo salta fuori.

Raro il 5 cent 2003, per esperienza personale posso dire che se ne trova 1 ogni 1000 monete.

Lascia perplessi il dato del 1 cent 2003 con tiratura di quasi 10 milioni ne sono state inserite finora solo 69, personalmente non la considero difficile, varie volte me la sono trovata in mano anche se le cifre parlano diversamente.

Resta il 50 cent 2007, fino ad ora la moneta italiana più difficile da trovare, non per tiratura ma evidentemente per criteri di distribuzione.

Sarà interessante vedere ora quale sarà l’effettiva circolazione dei pezzi da 50 cent successivi al 2010, ora è ancora presto per dirlo, vedremo se seguiranno anche loro la strada della moneta del 2007.

Vediamo ora in base ai dati dell’Osservatorio la reperibilità di queste monete su base regionale………………..

7

 8

9

Città del Vaticano

Ci spostiamo ora anche se di poco dall’Italia per vedere qualcosa sulle monete dei due ministati che si trovano nel nostro territorio nazionale vale a dire Vaticano e Repubblica di San Marino.

Comiciamo col Vaticano e vediamo la distribuzione sempre su base regionale della moneta da 50 centesimi che dal 2010 viene regolarmente emessa per la circolazione.

10

11

12

13

Questo invece il dato complessivo………………………

14

Ancora in tema Vaticano il prossimo grafico, riguarda alcune monete emesse ufficialmente solo in folder o serie di zecca ma che sono state trovate in circolazione, vediamo in quali regioni:

15

Repubblica di San Marino

Vediamo la distribuzione sempre su base regionale di alcuni tagli di monete emesse dalla Repubblica di San Marino……………..

16

17

18

19

20

Un ultimo grafico riguardante la Repubblica di San Marino lo abbiamo preparato per le monete commemorative da 2 Euro emesse solo in folder e quindi non destinate alla circolazione ma che invece sono state ritrovate proprio in circolazione, anche in questo caso sul come sia accaduto ogni ipotesi è valida.

Curioso il dato della Toscana…………..

21

Ancora un accenno riguardante sempre San Marino merita il 2 Euro 2010, emesso solo in serie di zecca ma che sembrerebbe circolare, anche qui ogni ipotesi è valida…..

Questo il dettaglio dei ritrovamenti:

Campania 2

Lazio 2

Lombardia 1

Toscana 1

PRINCIPATO DI MONACO

Vediamo ora dopo i due ministati “italiani” com’è la circolazione delle monete emesse dall’altro ministato europeo che utilizza l’Euro come valuta ossia il Principato di Monaco.

Per semplicità e maggiore chiarezza abbiamo diviso i ritrovamenti monegaschi tra i tagli dei due sovrani Principe Ranieri ed Alberto.

ranieri

22

Iniziamo ora a dare uno sguardo alle altre monete estere che circolano nel nostro paese.

Come si è detto in precedenza vengono inserite in osservatorio solo le monete con tiratura inferiore a 5.000.000 di pezzi, questo non ci permette di avere un panorama molto ampio riguardo i tagli ordinari ma che può dirsi completo per quello che riguarda le monete commemorative da 2 Euro che vanno tutte sempre postate, italiane a parte ovviamente.

23

Come si vede da questo grafico le monete commemorative estere che circolano principalmente nel nostro paese sono quelle dei paesi a noi geograficamente più vicini, quindi Germania anche in considerazione dell’alto numero di pezzi coniati e Francia in primis, nessuna sorpresa dunque.

Stesso campione di monete divise in base al millesimo 2004-2013…………………

24

Particolare della circolazione per quanto riguarda le 5 zecche tedesche A-D-F-G-J

25

Solo a livello di curiosità inseriamo un ultimo grafico, stavolta i dati non fanno riferimento ad Osservatorio Rarità ma a varie altre discussioni aperte sul tema specifico dei sospetti falsi in Euro sul forum di LaMoneta.it.

Si tratta solo di un campione limitato a TOT monete quindi il suo valore statistico è quello che è, senza nessuna pretesa se non quella di dare un indicazione di massima sulla tipologia di monete presumibilmente contraffatte circolanti in Italia.

Uso non a caso il condizionale indicando queste monete in quanto chi può dare il responso decisivo è solo l’autorità competente attraverso la BdI.

26

Alcune considerazioni:
Ci rendiamo conto che molti dati per avere ancora più valore statistico avrebbero dovuto essere completati con un quadro percentuale della distribuzione sia su base regionale che complessiva, non è detto che in futuro lo si possa fare per chiarire molti dati che sotto un certo punto di vista risultano “falsati” dal numero di utenti che contribuiscono al file e soprattutto dal numero di monete che alcuni di questi possono vagliare, al momento non ce la siamo sentita di affrontare anche uno scenario così complesso ma non è detto che in futuro possa accadere.

Con questo abbiamo finito, ci è sembrato utile per il Network che unisce tanti appassionati di numismatica preparare questo nostro piccolo contributo che speriamo possa riuscire gradito e magari di spunto per altri approfondimenti. 

Il file “5 Anni di Osservatorio Rarità” è scaricabile in formato pdf all’interno della Biblioteca di LaMoneta.it

Marco DE DORIGO (MEDUSA51)

Andrea TARQUINI (Ciccio86)

SHARE
Appassionato fin da bambino, inizio con le monete della Repubblica e del Regno d'Italia, a seguire l'Impero Austro-Ungarico, questo fino al 2005, da allora mi dedico solo all'Euro.

NO COMMENTS